Nuovo Bug in Wi-Fi chip per iPhone, Samsung e Nexus Trovato
CYBER NEWS

Nuovo Bug in Wi-Fi chip per iPhone, Samsung e Nexus Trovato

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Ancora nessuna valutazione)
Loading ...

Un nuovo bug che interessano i chip Wi-Fi di Broadcom, il fornitore per iPhone, dispositivi Nexus e Samsung è stato scoperto da Google Project Zero. Più in particolare, ricercatore Gal Baniamini ha fornito un'analisi dettagliata sul exploit che mostra come un utente malintenzionato potrebbe assumere un dispositivo tramite Wi-Fi di prossimità.

Bug di recente scoperta influisce Chips Wi-Fi di Broadcom

Per l'exploit di prendere posto, non è necessario alcun intervento dell'utente. Poco detto, se un utente e un attaccante condividono la stessa rete Wi-Fi (come ad esempio un hotspot pubblico), il dispositivo dell'utente può essere facilmente compromessa a loro insaputa.

Correlata: Quali sono gli smartphone più sicuri 2017

Per dimostrare l'attacco, il ricercatore ha utilizzato un dispositivo Nexus 6P. Va notato però che la falla interessa qualsiasi dispositivo in esecuzione su Broadcom Wi-Fi SoC, Connessione 5 e 6 inclusivo. Anche colpiti sono i dispositivi di punta Samsung e tutti gli iPhone iniziando da iPhone 4. Per fortuna, il produttore è già stato informato e la collaborazione con Google è stato già avviato in modo che il bug è stato risolto.

Tutte le vulnerabilità nel post sono stati comunicati a Broadcom. Broadcom è stata incredibilmente reattivo e disponibile, sia nel fissare le vulnerabilità e di effettuare le correzioni disponibili ai fornitori interessati, il ricercatore ha scritto.

Correlata: Vuoi un iPhone Hack: Ecco come

Correzioni per i venditori colpite sono anche in divenire.

Apple ha già affrontato la questione

La società è stata rapida e ha già rilasciato una patch affrontare la questione. La correzione è disponibile nel più recente aggiornamento - 10.3.1. Inutile dire, l'aggiornamento deve essere installato il più presto possibile. In caso contrario, un aggressore nel raggio d'azione potrebbe essere in grado di eseguire codice arbitrario sul chip Wi-Fi, Apple ha spiegato.

Broadcom mi ha informato che le versioni più recenti del SoC utilizzano il MPU, insieme a diversi meccanismi di sicurezza hardware aggiuntivi. Questo è uno sviluppo interessante e un passo nella giusta direzione. Essi stanno anche valutando l'attuazione sfruttare mitigazioni in future versioni del firmware,”Conclude il ricercatore.

Milena Dimitrova

Uno scrittore ispirato e gestore di contenuti che è stato con SensorsTechForum per 4 anni. Gode ​​di ‘Mr. Robot’e le paure‘1984’. Incentrato sulla privacy degli utenti e lo sviluppo di malware, crede fortemente in un mondo in cui la sicurezza informatica gioca un ruolo centrale. Se il buon senso non ha senso, lei sarà lì per prendere appunti. Quelle note possono poi trasformarsi in articoli!

Altri messaggi

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Termine è esaurito. Ricarica CAPTCHA.

Condividi su Facebook Quota
Loading ...
Condividi su Twitter Tweet
Loading ...
Condividi su Google Plus Quota
Loading ...
Condividi su Linkedin Quota
Loading ...
Condividi su Digg Quota
Condividi su Reddit Quota
Loading ...
Condividi su Stumbleupon Quota
Loading ...