97% di malware infezioni sono polimorfici, I ricercatori dicono - Come, Tecnologia e Security Forum PC | SensorsTechForum.com
NOTIZIA

97% di malware infezioni sono polimorfici, I ricercatori dicono

Shutterstock-malware2015 ha una pietra miliare nella sicurezza informatica. E tutti i rapporti pubblicati da vendor di sicurezza lo dimostrano. Da ransomware e botnet Banking, attraverso attacchi mirati e violazioni dei dati di massa, alle campagne "medi" sociali di ingegneria e di spam, i ricercatori di malware hanno visto quasi tutto.

In 2016, le cose potrebbero peggiorare perché gli autori di malware sono costantemente reinventando i loro metodi e colmare le lacune.

Come abbiamo detto, rapporti dimostrano. i ricercatori hanno analizzato Webroot più di 27 miliardi di URL, 600 milioni di domini, 4 miliardi di indirizzi IP, 20 applicazioni mobili, 10 milioni di sensori collegati, e almeno 9 milione di record di comportamento del file.

Altri rapporti: botnet bancari 2015

Polimorfico Malware è qui per restare

La conclusione? In 97% dei casi di infezione, Il malware è stato trovato per essere polimorfico, o unico al sistema. Ciò che i ricercatori dicono è che quasi tutti i pezzi di malware e programmi potenzialmente indesiderati si basano su polimorfismo.

Qual è il polimorfismo nel campo della sicurezza informatica?
Facciamo un virus informatico polimorfico. Cambierà la sua firma dei virus ogni volta che si replica e infetta il file successivo. Così facendo, il virus eludere il rilevamento da parte del software AV.

E 'logico che il metodo polimorfico è un problema su larga scala. Tradizionali risoluzioni anti-malware sono in gioco, da campioni di malware quasi tutti analizzati hanno mostrato modelli di comportamento polimorfici. Alcune minacce visualizzate tale comportamento a livello di server in cui ogni file eseguibile generato era unico. In altri casi, il pezzo malware stesso era un esempio di polimorfismo, il che significa che era unico alla vittima che 'ricevuto' esso.

Ci sono stati anche grandi cambiamenti in termini di conteggi di malware e PUA da 2014 a 2015. Il numero di nuovi file di malware è aumentato del 29% di anno in anno, mentre il numero dei PUA è diminuito del 30% nello stesso periodo di tempo. Questo indica un cambiamento significativo interesse da PUA al malware, Anche se le nuove PUA sono ancora circa due volte più comune come nuovo malware. Essa mostra anche un calo dei eseguibili maligni in generale; il tasso di crescita del malware è stata storicamente sopra 100% ogni anno, così il 2015 tasso di 29% segna un importante calo.[...] Ora che il malware è quasi puramente polimorfica, attaccanti stanno sostituendo le varianti di malware con altre varianti di malware, invece di sostituire un caso tradizionale di malware con molti casi polimorfi.

Per maggiori informazioni su di malware polimorfico, dare un'occhiata a tutta la rapporto di Webroot.

Milena Dimitrova

Uno scrittore ispirato e gestore di contenuti che è stato con SensorsTechForum per 4 anni. Gode ​​di ‘Mr. Robot’e le paure‘1984’. Incentrato sulla privacy degli utenti e lo sviluppo di malware, crede fortemente in un mondo in cui la sicurezza informatica gioca un ruolo centrale. Se il buon senso non ha senso, lei sarà lì per prendere appunti. Quelle note possono poi trasformarsi in articoli!

Altri messaggi

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Termine è esaurito. Ricarica CAPTCHA.

Condividi su Facebook Quota
Loading ...
Condividi su Twitter Tweet
Loading ...
Condividi su Google Plus Quota
Loading ...
Condividi su Linkedin Quota
Loading ...
Condividi su Digg Quota
Condividi su Reddit Quota
Loading ...
Condividi su Stumbleupon Quota
Loading ...