Google e Facebook per dare governo accesso ai messaggi degli utenti?

Google e Facebook per dare governo accesso ai messaggi degli utenti?

governo australiano ha proposto una nuova legge sicurezza informatica che costringe i servizi web come Google e Facebook per abbassare i loro sistemi di crittografia. Secondo il movimento le imprese sono tenute a fornire l'accesso alle forze dell'ordine.

Story correlati: Facciale Sistema di verifica in Australia Combatterò Identità Crime

Servizi di contrasto australiani sono da dare accesso ai servizi criptati

Una legge sicurezza informatica programmata ha suscitato l'Australia, proponendo standard di crittografia più bassi di servizi popolari: Facebook, Yahoo e Google, tra gli altri. Oggi il primo ministro australiano Malcolm Turnbull ha dichiarato che la mozione proposta richiederà aziende di tecnologia per fornire le agenzie di intelligence e delle forze dell'ordine di accedere alle comunicazioni private degli utenti.

In confronto con altri progetti di legge che sono in vigore in altri paesi l'australiano procuratore generale e il primo ministro ha dichiarato che le misure non avrebbero utilizzato backdoors, componenti di Troia o funzioni analoghe a essere costruite nell'applicazione crittografia. Tuttavia esigere le specifiche tecniche e non sono stati menzionati idee.

La nuova legge segue il modello della legge poteri investigativi che è in vigore nel Regno Unito. Parte 2 di è dedicato a “intercettazione legale delle comunicazioni” dove tre warrant sono dettagliate:

1. Warrant intercettazione mirate - un mandato che autorizza o richiede la persona a cui è indirizzato a garantire, da qualsiasi comportamento descritto nel mandato.
2. richiede un esame mirate - l'ottenimento di dati secondari dalle comunicazioni trasmesse per mezzo di un servizio postale o sistema di telecomunicazione.
3. garantisce assistenza reciproca - la divulgazione, in qualsiasi modo descritto nel mandato, di nulla ottenute sotto il mandato per la persona alla quale il mandato è rivolta o per qualsiasi persona che agisca per conto di quella persona.

Il procuratore generale ha dichiarato che la crittografia è “grande degrado della capacità di intelligence e delle forze dell'ordine”. Il funzionario ha dichiarato ai media che in discussione con il capo crittografo del Regno Unito la mozione proposta sarebbe compatibile con le attuali leggi australiane. I cambiamenti potrebbero anche obbligare i fornitori di servizi Internet, come pure.

La legge australiana proposta ostacolare gli standard di sicurezza, come i servizi web più popolari già in possesso di un track record di collaborare con le forze dell'ordine in tutto il mondo. Facebook ha dichiarato di aver fornito dati ai funzionari 567 volte l'anno scorso.

Story correlati: Australiano violazione della Croce Rossa dati: 550,000 Donatori di sangue Exposed

Industria e accademici esperti hanno avvertito più volte che gli approcci esistenti mettono in pericolo la sicurezza globale. Un metodo popolare prevede l'utilizzo di una stringa chiave speciale dalle agenzie governative per accedere record utente. In una situazione ipotetica, se questo “chiave di decrittazione maestro” viene perso o rubato, allora i dati degli utenti del servizio di destinazione sarebbero gravemente compromessi.

Resta da vedere se la legge sicurezza informatica australiana entrerà in vigore e quali meccanismi si imporrà sui servizi e fornitori.

Milena Dimitrova

Uno scrittore ispirato, incentrato sulla privacy degli utenti ei software maligni. Gode ​​di ‘Mr. Robot’ e le paure ‘1984’.

Altri messaggi - Sito web

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Termine è esaurito. Ricarica CAPTCHA.

Condividi su Facebook Quota
Loading ...
Condividi su Twitter Tweet
Loading ...
Condividi su Google Plus Quota
Loading ...
Condividi su Linkedin Quota
Loading ...
Condividi su Digg Quota
Condividi su Reddit Quota
Loading ...
Condividi su Stumbleupon Quota
Loading ...