Casa > Cyber ​​Notizie > Rootnik Trojan Targets Android, Impiega Legittimo Root Assistant
CYBER NEWS

Rootnik Trojan Obiettivi Android, Impiega Legittimo Root Assistant

Un nuovo Trojan di mira i dispositivi Android - Rootnik - è appena stato analizzato da vendor di sicurezza. Rootnik è progettato per utilizzare uno strumento radice commerciale su misura nota come Root Assistant, sviluppato da una società cinese. Root Assistant è stato sviluppato per aiutare gli utenti ad acquisire accesso di root ai loro dispositivi.

Come si Rootnik sfruttare Root Assistant? I cyber criminali applicate tecniche di reverse engineering, e ha rubato almeno cinque exploit che ha permesso loro l'accesso root per Android. Sistemi interessati includono Android 4.3 e versioni precedenti.

Gli utenti compromessi da Trojan si trovano negli Stati Uniti, Malaysia, Thailandia, Taiwan e il Libano. Tuttavia, avendo in mente come il software dannoso si muove, più vittime di altre posizioni sono attesi.

Più Android Notizie correlate:

Taomike SDK Biblioteca Ho pescato Spiare SMS 18 000 Apps
Come rimuovere Lockerpin.A ransomware da Android

Metodi di infezione Rootnic analizzati e spiegati

I ricercatori di Palo Alto spiegano il funzionamento Rootnik. Essi hanno osservato che Rootnik potrebbe diffondersi per essere incorporato in copie di applicazioni legittime, come:

  • WiFi Analyzer
  • Camera aperta
  • Ciclo infinito
  • Videocamera HD
  • Solitario di Windows
  • ZUI Locker
  • Internet Austria gratuito

Rootnik-Operation-Spiegato
Image Source: Palo Alto

I ricercatori hanno anche notato che Rootnik era in grado di eseguire una serie di azioni pericolose, come:

  • Sfruttare una versione personalizzata di Root Assistant e le seguenti vulnerabilità Android – CVE-2012-4221, CVE-2013-2596, CVE-2013-2597, CVE-2013-6282;
  • Raggiungere uno stato persistente tramite l'installazione di file APK nella partizione di sistema del dispositivo attaccato;
  • Installazione e sistema e delle applicazioni non di sistema disinstallazione senza conoscenza o l'approvazione dell'utente;
  • Download di file .exe da postazioni remote;
  • Visualizzazione maligni pop-up pubblicitari a schermo intero, promuovere altre applicazioni.
  • Rubare dettagli WiFi da dispositivi compromessi come le password, chiavi e SSID (Service Set Identifiers) e BSSID (Basic Service Set) identificatori.
  • Rubare PII (informazioni di identificazione personale) quali la posizione, Indirizzo MAC, ID del dispositivo, etc.

Il Rootnik Trojan è anche in grado di connettersi a diversi nomi di dominio:

applight[.]mobi
jaxfire[.]mobi
superflashlight[.]mobi
shenmeapp[.]Informazioni

Ricercatori Palo Alto anche avvertono che, al momento della loro analisi, quei luoghi remoti erano attivi.

Payload di Rootnik

Come già accennato, distributiva del Trojan Android consiste di riconfezionamento e inserire codice maligno in applicazioni legittime. Dopo l'esecuzione, Rootnik lancia una nuova minaccia per ottenere i privilegi di root.

Nel caso in cui il dispositivo è in esecuzione Android compromesso 4.3 o versioni precedenti, e il dispositivo non si trova in molti paesi specificati nel file AndroidManifest.xml, Rootnik cercherà di ottenere l'accesso come root. Tutti i campioni analizzati sono stati configurati per ottenere tale accesso in tutte le sedi si aspettano la Cina. Questo fatto è molto interessante, dal momento che lo strumento principale (L'accesso root) impiegato dal Trojan è sviluppato anche in Cina.

Riferimenti

PaloAlto Research Center

Milena Dimitrova

Milena Dimitrova

Uno scrittore ispirato e un gestore di contenuti che è stato con SensorsTechForum dall'inizio del progetto. Un professionista con 10+ anni di esperienza nella creazione di contenuti accattivanti. Incentrato sulla privacy degli utenti e lo sviluppo di malware, crede fortemente in un mondo in cui la sicurezza informatica gioca un ruolo centrale. Se il buon senso non ha senso, lei sarà lì per prendere appunti. Quelle note possono poi trasformarsi in articoli! Seguire Milena @Milenyim

Altri messaggi

Seguimi:
Cinguettio

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su Facebook Quota
Loading ...
Condividi su Twitter Tweet
Loading ...
Condividi su Google Plus Quota
Loading ...
Condividi su Linkedin Quota
Loading ...
Condividi su Digg Quota
Condividi su Reddit Quota
Loading ...
Condividi su Stumbleupon Quota
Loading ...